HostingWordpress

XAMPP Guida: come usarlo per configurare WordPress in locale

By 28 Febbraio 2020 No Comments

Una configurazione di localhost di WordPress è molto più sicura in quanto ti offre un parco giochi personale e privato, lontano da eventuali minacce. Non solo, il tuo sito Web verrà eseguito molto più rapidamente rispetto a quando lo ospiti online.

Adesso allacciati e goditi questo breve tutorial XAMPP che ti insegnerà come eseguire WordPress localmente .

Che cos’è esattamente XAMPP?

XAMPP è un’abbreviazione per multipiattaforma, Apache, MySQL, PHP e Perl e ti consente di costruire un sito WordPress offline, su un server Web locale sul tuo computer. Questa soluzione semplice e leggera funziona su Windows, Linux e Mac, da cui la parte “multipiattaforma”.

Poiché WordPress non è un’applicazione autonoma, XAMPP fornisce due componenti essenziali per la sua installazione: Apache, che viene utilizzato per creare il server locale, e MySQL, che è possibile utilizzare come database per il sito Web.

Forse ti starai chiedendo perché e come gli sviluppatori utilizzano il server locale di WordPress. La risposta è semplice: consente loro di creare una copia locale del sito in cui possono provare i nuovi aggiornamenti dei plug-in prima di implementarli nella sua versione live.

In questo modo possono prevenire e individuare potenziali errori e problemi che potrebbero verificarsi.

Ora è il momento di approfondire questo tutorial XAMPP e imparare come ospitare localmente un sito Web su Windows, Mac o Linux.

Fase 1: come installare XAMPP?

Il primo passo nella configurazione di XAMPP: vai sul sito Web di Apache Friends e scarica il file per la piattaforma che stai utilizzando. Vedrai collegamenti di download separati per Windows, Linux e OS X. Nota che non esiste una versione a 64 bit per Windows, ma quella a 32 bit funziona perfettamente.

La dimensione del file non è così grande (circa 110 MB).

Dopo averlo scaricato, avvia il programma di installazione e inizierà l’installazione di XAMPP.

Fase 2: fasi iniziali di installazione

A volte, a seconda del sistema operativo in uso, potresti ricevere un avviso di sicurezza. Non preoccuparti, XAMPP è sicuro da installare. Quando viene visualizzata la procedura guidata di installazione, fai clic su “Avanti” e nella finestra successiva ti verrà chiesto di selezionare i componenti che desideri installare.

Opzioni come Apache e PHP sono obbligatorie e vengono installate automaticamente. Poiché il nostro obiettivo è ospitare WordPress localmente, è necessario selezionare le caselle MySQL e phpMyAdmin. Puoi deselezionare il resto se lo desideri.

Successivamente, seleziona la cartella in cui desideri installare XAMPP sul tuo computer. Sta a te decidere se creare una nuova cartella o utilizzare il percorso predefinito (C: \ Programmi \ XAMPP).

Dopo aver scelto la directory di installazione, ti verrà chiesto di installare Bitnami. L’estensione rende l’installazione di programmi CMS di terze parti WordPress, Joomla !, Drupal senza problemi. In questo tutorial di XAMPP installeremo manualmente WordPress, quindi deseleziona “Ulteriori informazioni su Bitnami per XAMPP” e fai clic su “Avanti”.

Fase 3: installazione di XAMPP

Alla fine, dopo aver esaminato tutti questi problemi di installazione, XAMPP è pronto per l’installazione. Ma aspetta, c’è di più! Durante l’installazione, è possibile che vengano visualizzati avvisi di sicurezza / firewall. Assicurati di selezionare “Reti private, come la mia rete domestica o di lavoro”, e fai clic su “Consenti accesso”.

Ciò creerà una regola per XAMPP nel tuo sistema di sicurezza e gli consentirà di funzionare. Ora dove eravamo rimasti? Ah sì!

Dopo l’installazione, ti verrà chiesto se desideri avviare il pannello di controllo XAMPP. Lascia la casella selezionata e fai clic su “Fine”. Il pannello di controllo si aprirà ora.

Fase 4: esecuzione di XAMPP

Se hai deselezionato per sbaglio la casella, non preoccuparti. Puoi andare nella cartella XAMPP sul tuo computer ed eseguire manualmente il pannello di controllo XAMPP.

Nota: prima di utilizzare XAMPP, verificare che non vi siano applicazioni in conflitto che utilizzano le stesse porte in esecuzione in background. Skype è un esempio perfetto. Esci da quelle applicazioni riavvia XAMPP.

Se l’installazione non presenta errori, il pannello di controllo mostrerà il testo in bianco e blu sotto l’elenco dei componenti del pannello (Apache, MySQL ecc.). Tutti gli elementi hanno i loro pulsanti Start / Stop, Admin, Config e Log separati.

Esegui Apache e MySQL facendo clic sui loro pulsanti Start. Se i componenti si avviassero senza problemi, vedresti uno sfondo verde dietro i loro nomi. Congratulazioni! Hai installato correttamente il server XAMPP sul tuo computer.

Ora sei pronto per installare il server locale WordPress XAMPP.

Fase 5: il tuo primo database

Con XAMPP attivo e funzionante, è tempo di insegnarti come installare WordPress, ma prima di farlo, dovrai prima creare un database. Apri il tuo pannello di controllo XAMPP e fai clic sul pulsante “ADMIN” della sezione MySQL, che ti porterà alla pagina phpMyADmin.

In alternativa, puoi raggiungere questa pagina digitando “http: // localhost / phpmyadmin /” (senza virgolette) nel tuo browser. 

Trova il link “Database” nella parte superiore della pagina e proprio sotto di esso troverai “Crea database”. Immettere il nome desiderato e fare clic su “Crea”.

Fase 6: come installare WordPress su XAMPP?

Finalmente la parte succosa! Direttamente al punto: scarica l’ultima versione di WordPress dal sito Web ufficiale delle piattaforme ed estrai il file zippato sul desktop (o nella cartella che preferisci – ma non rimarrà lì a lungo).

Copia il contenuto estratto e incollalo nella cartella “htdocs” che si trova nella cartella in cui hai installato XAMPP (l’indirizzo predefinito è: C: / Programmi / XAMPP / htdocs)

Apri il browser e digita: http: // localhost / wordpress / nella barra degli indirizzi. Apparirà una schermata che ti chiederà di selezionare una lingua. Quindi, dopo aver fatto clic su “Continua”, verrà visualizzata un’altra schermata che richiede le seguenti informazioni:

  • Nome del database
  • Nome utente database
  • Password del database
  • Host del database.

Va benissimo se non conosci tutte le informazioni, ecco perché siamo qui. Coraggiosamente fai clic su “Andiamo!” pulsante e digitare le seguenti informazioni nelle caselle:

  • Nome database: scrivere il nome del database creato nel passaggio cinque
  • Nome utente: root
  • Password: lasciare vuoto questo campo. Eliminare l’eventuale testo predefinito, e
  • Host database: localhost
  • Prefisso tabella: wp_

Fai clic su “Invia”, quindi sul pulsante “Esegui l’installazione”. Dopo alcuni minuti, vedrai il campo “Titolo del sito”. Vai avanti e inserisci il titolo del tuo primo sito di test.

Sotto i campi “Nome utente” e “Password”, crea un account amministratore. Assicurati di salvare o memorizzare ciò che hai digitato poiché avrai bisogno di queste informazioni per accedere. Inserisci un indirizzo e-mail valido nel campo “La tua e-mail”.

Ultimo ma non meno importante, “Privacy” può essere utilizzato per nascondere il tuo sito da quei cattivi motori di ricerca. Dopo aver ricontrollato ciò che hai digitato e selezionato, fai clic su “Installa WordPress”. Se tutto funziona senza problemi, verrà visualizzata una pagina di successo.

Fai clic sul pulsante “Accedi” e inserisci le tue credenziali. Questo ti porterà alla dashboard di amministrazione del tuo sito Web WordPress.

Molto bene! Ora sai come eseguire WordPress localmente sul tuo computer.

Considerazioni finali sul tutorial di xampp:

XAMPP offre un modo semplice e facile per configurare un server locale sul computer e testare più applicazioni su di esso. Una di quelle app è la nostra cara WordPress! Ti consigliamo vivamente di utilizzare la copia locale del tuo sito Web per testare plugin e temi nuovi e aggiornati.

A volte in questo modo puoi evitare che si verifichino errori sul tuo sito live.

Speriamo che questo tutorial di XAMPP ti abbia aiutato a creare il tuo sito Web WordPress ospitato localmente.

Leave a Reply

Rispettiamo la tua privacy!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici). Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.

Privacy & Cookie Policy