Web DesignWeb Marketing

Come utilizzare Google Trends per la ricerca di parole chiave

By 8 Febbraio 2020 No Comments

Google Trends è un ottimo strumento che può dare nuova vita al modo in cui esegui la ricerca di parole chiave

In effetti, secondo Google Trends, un termine di ricerca “ricerca per parole chiave” sta diventando sempre più popolare dal 2017, il che rappresenta un motivo in più per rimboccarsi le maniche.

La ricerca di parole chiave è una parte cruciale del tuo successo SEO anche a causa del funzionamento dei motori di ricerca, incluso Google. Gli utenti cercano oggetti online tramite termini di ricerca o parole chiave. Molti studi recenti, incluso quello fornito da Rand Fishkin , indicano che le parole chiave sono uno dei 3 principali motivi per cui una determinata pagina si posiziona meglio nella ricerca rispetto all’altra.
Infine, è importante ricordare che la ricerca di parole chiave è essenziale se si desidera ottenere traffico pertinente al proprio sito WebNon tutte le parole chiave sono simili in termini di domanda di ricerca e concorrenza. Alcuni di loro hanno un numero folle di ricerche e quasi zero concorrenza. Ad esempio, ecco una frase di ricerca “come cucinare i broccoli” che ha oltre 20.000 ricerche al mese basate sui dati Serpstat solo negli Stati Uniti. E la sua concorrenza è la più bassa possibile (non scende sotto 1 su una scala da 1 a 100):

Questo esempio peculiare è stato sottolineato da Lukasz Zelezny alla recente conferenza sull’Olimpo digitale.

Quindi, cosa c’è di così speciale in Google Trends? Può davvero aiutarti a fare SEO? Per rispondere a questa domanda, è importante comprendere la natura dell’ottimizzazione della ricerca. La SEO è un ambiente estremamente veloce con nuovi metodi e tecniche che spuntano continuamente. Quindi, in questo post, voglio mostrarti come puoi utilizzare Google Trends per migliorare la ricerca di parole chiave e portare il tuo SEO al livello successivo.

Monitoraggio degli interessi stagionali

Il primo gruppo di parole chiave che può essere rivelato con l’aiuto di Google Trends sono termini di ricerca stagionali.

Alcune parole chiave hanno una domanda abbastanza costante. Ad esempio, le parole chiave correlate al business sono popolari durante tutto l’anno. Ma alcune parole chiave stanno ottenendo slancio solo in determinate stagioni, come Natale, Halloween o Super Bowl.

Nella schermata qui sotto, puoi vedere che i termini di ricerca relativi a Halloween iniziano a ricevere più traffico a partire da luglio e l’interesse del pubblico continua a crescere fino alla fine di ottobre.

Questa situazione si ripete anno dopo anno, quindi qui possiamo parlare di una tendenza reale.

Cosa significa questo per te come marketer? Preparati per la tua prossima campagna stagionale in anticipo. Ad esempio, se stai pianificando di vendere prodotti correlati a Halloween, inizia a preparare bene la tua campagna di content marketing ad agosto in modo che sia operativa a settembre.
Ma come si suol dire, c’è quello che fanno tutti e c’è un modo intelligente per fare le cose. Il contenuto stagionale può diventare sempreverde se lo aggiorni semplicemente con nuove offerte. Inoltre, le tue campagne precedenti dovrebbero darti un’idea di quali prodotti vendono meglio. Mettili in cima alla tua pagina e sbarazzati di quelli che non hanno venduto molto prima.
Suggerimento: se vuoi dominare la ricerca con i tuoi prodotti stagionali, ecco un bel trucco. Con l’aiuto di Google Trends, scopri quali dei tuoi prodotti sono di maggiore interesse per gli utenti. Successivamente, aggiorna le pagine delle offerte stagionali con quegli articoli e osserva crescere le tue classifiche. Se hai una classificazione del dominio abbastanza buona e fai la costruzione di link, arrivare in cima alla ricerca delle parole chiave più succose è assolutamente possibile.
Ecco la prova. Un controllo di un minuto di wholesalehalloweencostumes.com, un sito Web in terza posizione per i costumi di Halloween , mostra che le loro posizioni non sono così forti come si potrebbe pensare. I dati mostrano che hanno 451 domini di riferimento, tuttavia solo 100 di essi hanno una classificazione del dominio sufficiente (superiore a 40). Ciò significa che possono essere facilmente superati con alcuni mesi di sforzi dedicati alla costruzione di link. Questo è il tempo necessario per creare 100 collegamenti in una modalità piuttosto lenta.

Tendenza generale (crescente o decrescente)

 

La creazione di una strategia di contenuto di successo richiede non solo la comprensione di come i tuoi utenti cercano esattamente le cose o di rispondere alle loro domande ardenti. 

Richiede di concentrarsi su parole chiave che hanno una tendenza positiva. Ciò significa che la nozione e la parola chiave corrispondente non diminuiscono in popolarità anno dopo anno.

La ricerca di parole chiave è generalmente un esercizio che richiede tempo, ma trovare parole chiave con un trend di popolarità crescente uno per uno può essere particolarmente travolgente. E a noi venditori non piace il lavoro manuale, vero?

In Google Trends, esiste una grande funzionalità che ti consente di cercare un ambito più ampio di parole chiave correlate alla tua nicchia, ovvero una ricerca per “argomento”. Rispetto al “termine di ricerca”, una ricerca per argomento offre una visione molto più chiara di ciò che interessa agli utenti.

 

In uno screenshot qui sotto ho confrontato le tendenze per due argomenti: “link building” e “digital PR”. Anche se molte agenzie si occupano di PR digitale e pochissime si concentrano in modo specifico sulla costruzione di link (a proposito, lo shoutout di Alex da Digital Olympus che sta facendo un ottimo lavoro quando si tratta di link building!), I numeri raccontano una storia diversa:
Come puoi vedere, non solo l’interesse degli utenti per la creazione di link è molto più grande di quello per le PR digitali, ma continua a crescere nel tempo.

Quello che dovresti ricordare è che i contenuti sempreverdi ti offrono le maggiori possibilità di arrivare in cima ai risultati di ricerca. Google Trends ti consente di scoprire quegli argomenti sempreverdi: l’interesse del pubblico nei loro confronti è costante nel tempo o anche negli spettacoli e nella tendenza in aumento.

Presentare nuove idee di contenuto che hanno le maggiori possibilità di diventare virali

Prima di cercare hack e soluzioni non standard, dovresti sempre eseguire una ricerca di parole chiave tradizionale. Ti consente di scoprire esattamente come i tuoi utenti stanno cercando i tuoi prodotti e servizi. Gli strumenti di ricerca per parole chiave sono utili qui: ad esempio, con l’aiuto di Serpstat, puoi ottenere un elenco di parole chiave correlate praticamente a qualsiasi argomento di ricerca. Inoltre, vedrai il loro volume di ricerca e il livello di competizione per trovare quelli più efficaci.
Tuttavia, solo in Google Trends puoi vedere quali parole chiave non sono solo popolari al momento, ma hanno anche un trend di popolarità in costante crescita.
Elaborare idee di contenuto richiede tempo, quindi prenota un po ‘di tempo nel tuo calendario per farlo. Non respingere la ricerca di parole chiave “naturale”: il brainstorming con il tuo team o cantare mappe mentali può portare a grandi risultati. Inoltre, ci sono molti strumenti che ti consentono di cercare non solo termini di ricerca specifici, ma anche argomenti e interi gruppi di argomenti, ad esempio Rispondi al pubblico.

Individuare argomenti caldi (particolarmente indicato per l’esecuzione di campagne PR)

Google Trends è lo strumento perfetto da utilizzare se desideri trovare gli argomenti più risonanti della società.

L’uso di questi argomenti nelle tue campagne PR è fantastico in quanto ti consente di presentare i tuoi contenuti a giornalisti e media che non sarebbero altrimenti interessati a scrivere del tuo settore in generale.

Il segreto è trovare l’argomento più caldo della giornata e la giusta angolazione per parlare della tua attività all’interno di quell’argomento.

Puoi trovare gli argomenti più popolari del 2019 nella sezione Google Trends Year In Search.

Qui puoi ottenere dati sufficienti per una piccola ricerca. Ad esempio, in base ai dati di questa sezione, è possibile creare un’infografica che mostri come l’interesse pubblico per un determinato argomento cresca nel tempo, per quanto tempo un determinato evento è rimasto nella nuova agenda, quale media ha ottenuto più traffico, chi sta cercando di monetizzarlo (e come) e così via.

Presentare nuove idee di contenuto che hanno le maggiori possibilità di diventare virali

La ricerca di parole chiave è una parte sostanziale dei doveri di SEO.

La ricerca online è una cosa viva e respiratoria e nessun metodo di ottimizzazione rimane aggiornato per sempre. L’utilizzo di Google Trends per SEO ti aiuta a rimanere al passo con le cose in quanto ti consente di vedere la direzione in cui si stanno sviluppando gli interessi del pubblico. E sapendo questo, puoi servire i tuoi utenti non solo con i risultati che vogliono vedere oggi, ma anche con quello che vorranno vedere domani.

Leave a Reply

Rispettiamo la tua privacy!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici). Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.

Privacy & Cookie Policy