Skip to main content
Web MarketingWordPress

Come utilizzare Google Analytics per il tuo blog

Forse il tuo blog ti ha sempre aiutato a costruire un marchio, o forse è iniziato come un progetto di passione personale. Qualunque siano i tuoi obiettivi iniziali, poiché un blog inizia a crescere in termini di dimensioni e popolarità, hai bisogno di un modo per valutare come stai.

Le persone lo stanno leggendo? Quali post gli piacciono? A qualcuno di loro piace abbastanza da tornare ancora e ancora? E se vuoi aumentare i tuoi lettori o utilizzare il tuo blog per costruire un marchio, come fai a capire i prossimi passi migliori?

Tutte queste risposte, e molte altre, sono accessibili con l’aiuto di Google Analytics.

Cos’è Google Analytics?

Google Analytics è uno strumento fornito da Google che tiene traccia di dati utili su come le persone trovano e interagiscono con i siti Web e li impacchetta in un formato che ne facilita la comprensione per i proprietari di siti Web. 

Google Analytics è gratuito e facile da usare, rendendolo facilmente accessibile a tutti i blogger. Lo strumento racchiude molte informazioni che puoi utilizzare per capire chi è il tuo pubblico, come trovano tipicamente il tuo blog e cosa fanno una volta che arrivano sul tuo sito web. È la chiave per misurare il successo del tuo blog e trovare modi per migliorare man mano che procedi. 

Come impostare Google Analytics sul tuo sito

L’aggiunta di Google Analytics al tuo sito web è un processo abbastanza semplice che produce grandi risultati. Per iniziare, configura il tuo account Google Analytics . Assicurati di aver effettuato l’accesso all’account Google che desideri associare al tuo account Google Analytics. Quindi segui le istruzioni fornite dallo strumento per guidarti attraverso il processo di configurazione. 

Una volta impostato il tuo account, Google Analytics ti fornirà un codice di monitoraggio. L’aggiunta di questo al tuo sito web è il passaggio finale per l’attivazione di Google Analytics. Se il tuo sito web è basato su WordPress, puoi utilizzare un plug-in come MonsterInsights per aggiungere il codice di Google Analytics al tuo sito. Per tutti i tipi di siti web, puoi aggiungerlo manualmente incollando il codice nell’HTML di ogni pagina, direttamente dopo il tag <head>. 

Google Analytics inizierà a raccogliere dati dal momento in cui lo attivi, quindi non vedrai molte informazioni utili dal primo giorno. Ma nei prossimi giorni e settimane inizierai a ottenere un tesoro di preziose intuizioni. 

Cosa puoi imparare da Google Analytics?

Continuiamo a fare riferimento a tutte le preziose informazioni che puoi ottenere da Google Analytics, ma che aspetto ha in termini pratici? I dati forniti da Google Analytics possono rispondere a una serie di grandi domande che ogni blogger ha.

Alcuni dei principali su cui puoi contare sono:

Quante persone visitano il mio blog?

Questa è una delle misure più semplici per il successo del blog. Le persone stanno davvero trovando e leggendo il tuo blog per cominciare? Qualsiasi altra cosa che potresti voler realizzare attraverso il blog dipenderà dai progressi con questa metrica.

Google Analytics mette questi dati in primo piano e al centro. Puoi vedere a colpo d’occhio quanto traffico riceve il tuo blog e come si evolve nel tempo. 

Come mi trovano i miei visitatori?

Il Web è uno spazio affollato e garantire che le persone possano trovare il tuo blog è una battaglia in salita. La maggior parte dei blogger dovrà fare una qualche forma di marketing online per portare i post del tuo blog davanti alle persone.

Google Analytics ha un’intera sezione (Acquisizione) dedicata ai dati di riferimento. Puoi scoprire quali canali stanno indirizzando il traffico al tuo blog e rintracciare le fonti specifiche dietro molte delle tue visite.

visualizzare le principali sorgenti di traffico in Google Analytics

Quali post del blog stanno verificando?

Ogni blog avrà alcuni post più popolari di altri. Sapere quali post stanno ricevendo più traffico sul tuo blog è importante per capire quali sono gli argomenti a cui il tuo pubblico tiene di più.

Google Analytics suddivide i dati sul traffico per pagina, così puoi vedere quali pagine stanno ottenendo la maggiore trazione. 

Stanno leggendo i post su cui fanno clic?

Il traffico è buono, ma non vale molto se una persona fa clic su un post del blog e poi chiude la pagina prima di leggerlo.

Tecnicamente, Google Analytics non può dirti con certezza se i visitatori leggono o meno un post sul blog. Ma può dirti quanto tempo i visitatori trascorrono su una pagina, il che è un’indicazione abbastanza buona del fatto che siano rimasti abbastanza a lungo per leggerla.  

Restano in giro per più di un post?

La maggior parte dei visitatori probabilmente leggerà un post, apprenderà tutte le informazioni che stavano cercando e si muoverà lungo la propria strada. Ma a volte, a qualcuno piacerà ciò che ha letto abbastanza da restare e leggere altri post sul tuo sito. Ogni volta che ciò accade, è un grande indicatore che le persone apprezzano il tuo blog.

Google Analytics fornisce un diagramma di flusso del comportamento che mostra quali pagine portano più spesso i tuoi visitatori a visualizzare post aggiuntivi e come appare il percorso tra i post. 

utilizzare Google Analytics per vedere come i visitatori del sito Web fanno clic sul tuo sito Web

Quanti tornano dopo la prima visita?

In un mondo pieno di distrazioni, ogni volta che a qualcuno piace il tuo blog abbastanza da tornare per un’ulteriore visita, è notevole!

Google Analytics rivela quanto del tuo traffico proviene dai visitatori per la prima volta e quanto proviene dai visitatori di ritorno che ti sono piaciuti abbastanza da venire più di una volta. 

Come sono i miei visitatori?

Google non fornirà dati sui singoli visitatori, poiché ciò causerebbe gravi violazioni della privacy. Ma forniscono dati generalizzati sul tipo di visitatori che stanno trovando il tuo sito web.

Ciò include informazioni demografiche come suddivisioni per età e sesso, nonché le posizioni geografiche dei visitatori e gli interessi che rivelano le loro abitudini di navigazione. Questi dati possono aiutarti a capire un po ‘meglio i tuoi lettori e garantire che il contenuto che crei parli loro in modo efficace. 

utilizzare Google Analytics per vedere i dati demografici dei visitatori del sito web

Su che tipo di dispositivi stanno visualizzando il mio sito?

Google Analytics ti dice anche la ripartizione di quanti visitatori stanno visualizzando il tuo sito web su un computer desktop, un dispositivo mobile e un tablet,

Poiché l’uso dei dispositivi mobili è aumentato costantemente nel corso degli anni, assicurarsi che il tuo blog sia ottimizzato per i dispositivi mobili avrebbe dovuto essere già una priorità. Ma nel caso non fosse prima, vedere la percentuale di visitatori provenienti da dispositivi mobili può enfatizzare quanto sia importante e può aiutarti a capire come i diversi visitatori vedono le pagine del tuo sito. 

Sto raggiungendo i miei obiettivi?

Questa domanda è un po ‘meno semplice della maggior parte delle altre in questo elenco, perché non si tratta di cercare un numero o un grafico specifico in Google Analytics. Devi capire quali sono gli obiettivi del tuo blog.

Ha lo scopo di aiutarti a costruire un marchio personale? Lo stai utilizzando per indirizzare il traffico al tuo negozio online e aumentare le vendite di e-commerce? O si tratta più di aiutare a costruire una comunità di individui che la pensano allo stesso modo?

Le metriche in Google Analytics che ti aiuteranno a rispondere a questa domanda dipenderanno dallo scopo del tuo blog. Ma nella maggior parte dei casi, Google Analytics può fornire le informazioni necessarie per monitorare i progressi sui tuoi obiettivi di blogging.

Come posso ottenere risultati migliori?

Per rispondere a questa domanda è necessario combinare i dati in Google Analytics con la propria analisi. Ma sapere quali pagine stanno ottenendo trazione ora e come le persone le trovano ti aiuterà a elaborare una strategia migliore per creare più contenuti di cui il tuo pubblico si preoccupa e indirizzare più traffico ai tuoi post sul blog .

Cerca le tendenze nei dati che ti aiuteranno a capire chi è il tuo pubblico e a cosa risponde. Modifica la tua strategia mentre procedi in base a ciò che impari. 

Come ottenere il massimo da Google Analytics per il tuo blog

Google Analytics ha molto da insegnare ai blogger sulla ricezione del loro blog. Ma per mettere in pratica queste intuizioni, devi sapere come usarle in modo efficace. 

1. Inizia con i tuoi obiettivi.

Ogni blog è diverso. Hai un pubblico specifico a cui vuoi attirare e un particolare insieme di obiettivi che vuoi che il tuo blog raggiunga. Per rendere il tuo blog il più efficace possibile, devi definire chiaramente come si presenta il successo per te. Google Analytics diventa molto più prezioso una volta che hai chiarito cosa vuoi ottenere, perché saprai a quali metriche dare la priorità. 

2. Imposta il monitoraggio delle conversioni.

Molti dei dati più importanti di cui avrai bisogno saranno automaticamente disponibili in Google Analytics una volta impostato. Ma se prevedi di utilizzare il tuo blog come strumento di vendita o come un modo per indurre i visitatori a intraprendere un tipo specifico di azione, come iscriversi alla tua mailing list o fissare un appuntamento, ne trarrai molto di più se imposti il ​​monitoraggio delle conversioni.

Google Analytics ti consente di definire i tipi di azioni più importanti per i tuoi obiettivi aziendali e di impostare lo strumento per monitorarli in modo specifico. Puoi utilizzare Google Analytics per impostare una canalizzazione di vendita se hai un blog aziendale o utilizzare il monitoraggio delle conversioni per vedere quante registrazioni email il tuo blog aiuta a generare. 

3. Controlla regolarmente Google Analytics.

Sei impegnato e, a volte, certe attività cadono nel dimenticatoio. L’impostazione di Google Analytics non equivale a molto se il controllo diventa una delle attività nell’elenco delle cose da fare che viene trascurata. Prendi l’abitudine di aprire regolarmente la dashboard di Google Analytics per vedere come sta andando il tuo blog e rilevare eventuali modifiche nei dati che possono dirti qualcosa di significativo.   

4. Analizza e prova.

I dati da soli possono solo dirti così tanto. Per dargli un senso, è necessario applicare anche alcune analisi umane. Analizza le metriche fornite da Google Analytics per trasformarle in approfondimenti utilizzabili. Cosa ti dicono i tuoi post più popolari su ciò che piace al tuo pubblico? Riesci a trovare le tendenze in cui i tipi di titoli hanno i migliori risultati o quali post portano più spesso a determinati tipi di conversioni? 

Usa i dati per formare ipotesi, quindi imposta test per verificare le tue teorie. Considera l’idea di impostare test A / B per diversi titoli, inviti all’azione (CTA) o formati di contenuto. Ogni bit di dati che raccogli ti aiuterà a capire meglio cosa piace al tuo pubblico e come migliorare i tuoi risultati andando avanti. 

Usa Google Analytics per imparare e far crescere il tuo blog

Creare un blog di successo è difficile. Ma le sfide diventano più facili quando hai un modo per monitorare i progressi mentre procedi e impara cosa funziona. Google Analytics è un potente strumento per misurare i tuoi risultati e comprendere meglio il tuo pubblico. È gratuito, intuitivo e inestimabile per qualsiasi blogger che si preoccupa di trovare il successo (in qualsiasi forma) con il proprio blog. 

Leave a Reply

Rispettiamo la tua privacy!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici). Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.

Privacy & Cookie Policy